Essere Green conviene! Detrazione del 65% per la riqualificazione energetica

Per il 2017 rimane la detrazione al 65% per la sostituzione di finestre comprensive di infissi, fino a un valore massimo di 60.000 euro.

La detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici, con l’approvazione della Legge di Stabilità 2017, è prorogata fino al 31 dicembre 2017. Percentuale che cala al 36%, per i pagamenti effettuati dal 1º gennaio 2018, cioè quello ordinariamente previsto per i lavori di ristrutturazione edilizia, in assenza di ulteriori proroghe. Dal 2015, è stata estesa l’agevolazione anche all’acquisto e posa di schermature solari, quindi anche tende ed oscuranti esterni per finestre per tetti.

Per accedere alla detrazione fiscale per il risparmio energetico in caso di sostituzione dei serramenti è necessario che l’edificio risulti esistente e già dotato di impianto di riscaldamento e può essere utilizzata per edifici di qualsiasi categoria catastale (abitazioni, uffici, negozi, attività produttive o artigianali, ecc.).

A chi spetta la detrazione
I beneficiari della detrazione sono i contribuenti che sostengono le spese per gli interventi di riqualificazione energetica e che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto d’intervento (persone fisiche, professionisti, società e imprese), gli inquilini, i condomini, i titolari di un diritto reale sull’immobile e chi detiene l’immobile in comodato. La detrazione spetta anche a familiari e conviventi a patto che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori e che fatture e bonifici risultino intestati a loro.

Gli interventi ammessi
I lavori che consentono di ottenere l’agevolazione fiscale riguardano la riqualificazione energetica di edifici esistenti e comprendono la sostituzione di finestre e infissi, l’isolamento delle pareti opache, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione e l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda. Per ciascuna tipologia d’intervento è previsto un limite di spesa cha va da 30.000 a 100.ooo euro. Ad esempio per gli interventi di sostituzione degli infissi il limite è di 60.000 euro

La condizione per usufruire dell’agevolazione è che  i nuovi serramenti siano certificati e devono avere precisi valori di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K.

Per accedere alla detrazione fiscale per il risparmio energetico è necessario conservare le fatture e le ricevute dei pagamenti effettuati con apposito bonifico bancario. Inoltre bisogna effettuare una comunicazione per via telematica all’ENEA. In questa comunicazione si dovranno inserire i dati di chi usufruirà della detrazione, alcune informazioni sull’edificio, il tipo di intervento eseguito ed il suo costo.

Questa è una fase molto deflicata perché una comunicazione errata può divenire motivo di perdita della detrazione.

Sostituzione Infissi Detrazione del 65% – Le nostre finestre per tetti VELUX

Se sei interessato a sostituire vecchie finestre per tetti con finestre a risparmio energetico, ed ususfruire della detrazione fiscale del 65% contattaci per un preventivo gratuito:

Progetto Legno ti assisterà dalla progettazione alla manutenzione delle vostre finestre da tetto e in tutto l’iter burocratico per ottenere la detrazione fiscale del 65%.

Siamo installatori e rivenditori autorizzati Velux, leader internazionale nel settore delle finestre da tetto e ritenuto emblema di design funzionale ed alta qualità.

Sostituire la vecchia finestra con una finestra per tetti VELUX è facile e veloce e non richiede alcuna autorizzazione edilizia.

Tanti i vantaggi:

  1. Detrazione fiscale del 65%
  2. Risparmio energetico
  3. Installazione semplice
  4. Zero manutenzione
  5. Massimo comfort in mansarda

nizia ad immaginare la tua nuova finestra Velux: sfoglia le nostre realizzazioni!

bottone_preventivo

2017-06-25T10:44:05+00:00